More Website Templates @ TemplateMonster.com - September08, 2014!

Dall'Ozono, il futuro per una igiene sicura al 100%.

Image 1

L’Ozono: cos’è e come funziona

L’unica soluzione totalmente affidabile e certificata è l’innovativo trattamento ad ozono.

L’ozono è un GAS incolore instabile composto da ossigeno trivalente (O3) che in natura si trasforma in atmosfera per irradiazione dei raggi solari ultravioletti, oppure con le scariche elettriche prodotte durante i temporali. In montagna è presente in concentrazioni maggiori e questo ci da la sensazione di freschezza e di aria pura.

L’ozono è un GAS naturale con un altissimo potere ossidante con la particolarità di dissolversi senza lasciare traccia o residui chimici. Il suo elevato potere ossidante e la sua naturale tendenza a ritornare ossigeno (O2), lo rende un GAS dalle elevate proprietà di impiego in molte applicazioni per il trattamento dell’aria e dell’acqua.

La sua particolare instabilità non gli permette di essere immagazzinato e di conseguenza deve essere prodotto nel luogo dove viene utilizzato, in assenza di persone o animali.

Quando l’OZONO viene in contatto con una materia ORGANICA, avviene una reazione di OSSIDAZIONE. In altre parole, i batteri, virus, muffe, ma anche le molecole chimiche che sono percepite come odori, sono ossidati, ed in conseguenza sono disattivati.
Pertanto, i microrganismi “viventi” sono uccisi, mentre le molecole degli odori sono trasformate in altre molecole (gli odori sono eliminati).

Visto che l’OZONO è un gas più pesante dell’aria, penetra in profondità tra le fibre dei tessuti (tappeti, moquette, ecc.), proprio là dove si annidano i microrganismi e le sostanze maleodoranti, espletando la propria azione con grande efficacia ed in profondità.

Grazie ai generatori di ozono e con sistema di catalisi completamente automatizzato, in breve tempo potrete sanificare l’abitacolo della vostra auto o qualsiasi ambiante sia privato che pubblico.

L’aria tornerà perfettamente pura e igienizzata senza dover impiegare sostanze chimiche, ma sfruttando soltanto la forza naturale dell’ozono.